giovedì 19 luglio 2012

La privacy di casa Calzini e Mollette

Mentre mi arrabatto, da brava mamma 2.0, a utilizzare al meglio il web senza invadere troppo la privacy familiare, ecco che mi trovo a barcamenarmi in una fase nuova di zecca che subisco miseramente. 
Sono sprovvista, per ora, di armi intelligenti per arginare i danni. Calzino e Molletta, da veri hippy quali sono, sentono l'esigenza di condividere con tutti, e dico tutti, ogni secondo della nostra vita.
Il citofono è il mezzo scelto per restare in contatto con il resto del mondo. Signoreee, ora arriva papà, sta comprando la carta igienica, annuncia Calzino ai vicini di casa, che al massimo si chiederanno come si arrangerà la famiglia in assenza del bene primario. Ma grazie a Dio abbondiamo di un vicinato generoso, al punto che nel giardino, un bel giorno, ci è piovuto un rotolo ben impacchettato. 
Molletta, dal canto suo, non vuol essere da meno, e trovandosi nella fase io imito tutto quello che fa il mio quasi gemello e se me lo impedisci ti arriva una sputacchia, strappa il citofono al fratello.
Signore delle busteeeeeee, la mamma sta facendo la doccia, annuncia agli operatori della differenziata, che puntualmente vengono aggiornati sui fatti del giorno. I canali sono sicuri. O avvengono per citofonata, o più comodamente attraverso il cancello. Io ovviamente resto nascosta per tutto il tempo, manco a dirlo.


Nessun commento:

Posta un commento