giovedì 23 agosto 2012

Peperoncino, cannella e un pizzico di magia


Cosa c’è di meglio di un ferragosto trascorso a cercare un pronto soccorso per una caduta stupida, ma che più stupida non si può! Meglio passare oltre, diciamo che per fortuna è capitato alla mamma e che tutto si è risolto con qualche infiammatorio. Ora, lo so, non ci sono solo i malanni dei figli ad impedire di trascorrere in tutta tranquillità le ferie (ferie? Ho scritto ferie?!!), esistono anche mamme sciroccate che vagano per casa mezze svampite.
Ad ogni modo, ho voglia di festeggiare questi giorni di caldo infernale con una conquista. Finalmente posso leggereeeeeeeeeeeee! Ebbene si, grazie al marito collaborativo e a Calzino e Molletta ogni giorno più tranquilli (beh, forse sto esagerando un pochetto?), ho letto l’ebook di Simona Rivelli, Peperoncino, cannella e un pizzico di magia, edito da Chichili Agency, una casa editrice tedesca famosa in Germania per una bella produzione di ebook. Ora la base è anche in Italia e so già che mi tufferò a leggerne altri!

Giovanna, la protagonista, mi ha conquistata davvero. Lei è una cinquantenne che, causa tradimento da parte del marito, rinasce a nuova vita, e non dico di più..tranne il fatto che, come sempre accade in ogni libro ricco di sfaccettature, ne esiste sempre una che ti prende fino in fondo. Per me è stato il momento in cui Giovanna racconta quello che può accadere ad una mamma quando i figli spiccano il volo. Specie alle mamme che hanno vissuto una vita votata esclusivamente alla famiglia, fagocitate in una routine quotidiana che fa dimenticare anche le passioni..
Quante di noi sono preparate all’evento? Quante soccombono alla routine quotidiana e in cambio di tranquillità nascondono nella cenere amori o passioni che rendono viva la vita di tutti i giorni?
Ero a mare, immersa nella lettura,quando la vicina di ombrellone mi ha lanciato uno sguardo solidale, all’indirizzo dei miei bimbi che rendevano difficile la lettura. Era sola, si è sporta dalla sua sedia a sdraio e in tono confidenziale mi ha detto: si goda questi momenti, anche se faticosi. Tutto è una conquista ora, anche concedersi qualche piccola lettura, ma che nostalgia pensare a i miei figli da piccoli. Ora  ognuno di loro ha preso il volo, e io sono qui..e mi mostra il suo libro, quasi a significare che è l’unico a tenerle compagnia.
E ho pensato alle tante Giovanne che sono attorno a me, e alla mia Giovanna, che dopo aver esternato tutte le sue fragilità, è riuscita ad afferrare al volo le coincidenze della vita che la porteranno lontano, a vivere in pieno la sua nuova vita. 
Sono le donne che mi piacciono, forti al punto da condire la vita con peperoncino, cannella..e un pizzico di magia!!

Per scaricarlo clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento