lunedì 24 settembre 2012

Guarda, c'è un principe azzurro che vola!

Cristina è una delle poche amiche single che sopporta il mio status di donna in mammitudine. Il che vuol dire che fino ad ora ha avuto la pazienza di ascoltare un'amica alle prese con panni, biberon, primi passi, prime parole, e nevrosi tipiche delle mamme. A lei non spaventa la parola mamma, lei è immersa nella fase "sono alla disperata ricerca del principe azzurro, e mi sto facendo vecchia (singhiozzi incontrollabili)". 
Mi fa tenerezza, lei  trentacinquenne con le nevrosi tipiche della donna in carriera, pensa che ormai è passato il tempo del principe azzurro che si inginocchia al suo cospetto, fiori in mano, per chiederle la mano. In fondo, anche le donne in carriera mostrano il alto più intimo del proprio io, sprizzando romanticume da ogni poro.

Stiamo lavorando sulla consapevolezza che il Lui, l'altra metà della mela, potrebbe palesarsi da un minuto all'altro, magari infrattato in uno degli scaffali del supermercato, anche se io, donna di casa, l'ho redarguita dagli uomini con cellulare attaccato all'orecchio. Trattasi senza ombra di dubbio di uomo al massimo dello stress causato da una moglie urlante che, prima della chiusura del super, pretende via telefono che il marito conosca ogni tipo di assorbente, compreso quello con le ali.
Lo scoglio da superare è farle comprendere che il problema non sta nel trovare il principe azzurro, ma ad adattarsi alle repentine trasformazioni del principe, a cominciare dalla caduta del mantello che si palesa di norma molto presto, poco dopo la convivenza.
Ho una teoria, l'ho esposta a Cristina che mi ha chiesto un pò di tempo per metabolizzarla. E' la teoria della pizza ai quattro formaggi

Mettiamo il caso che questo alimento, fin da piccola, disturbi alla nausea il tuo sistema olfattivo. Agli inizi della conoscenza ti sembra giusto esporgli il grave problema. E lui che fa? Ti porta nei migliori ristoranti, scegliendo per delicatezza quelli dove si mangia solo pesce. E quando si è casa di amici e parenti, lui, accanto a te, sarà l'unico della tavolata che mangerà pasta e pomodoro senza condire col formaggio, semplicemente perchè sa le atroci sofferenze alle quali sarai sottoposta, a cominciare dalla visione della formaggiera che svolazza da un capo all'altro del tavolo.E soffre con te.
Mettiamo il caso che tu, in base a questo gesto eroico, decida che è proprio lui il tuo principe azzurro. 
Ci vai a convivere, fai dei figli. Una sera lui si presenta con le pizze, mentre un olezzo inconfondibile inizia a  diffondersi in tutte le stanze. Si, è proprio lei, la pizza ai quattro formaggi. Tu lo guardi disorientata, e magari ti spunta la lacrima, perchè hai ancora gli ormoni in subbuglio e sei sensibile a tutto, figuriamoci ai quattro formaggi. 
E lui si piazza accanto a te che stai scegliendo se deglutire o meno la tua di pizza, e ti dice: beh, problemi??
Problemi?? Ma come, dov'è finito il tuo amore, quando sbandieravi ai quattro venti che mai e poi mai avresti scelto una quattro formaggi eh??! Ti verrebbe da urlare. Ma poi guardi i bimbi, sai che è diseducativo  far conoscere il lato Linda Blair che è in te, e ingoi. Scoprirai, nel tempo, che il tuo Lui mangerà davanti a te la pizza ai quattro formaggi chissà quante alte volte, calpestando senza ritegno il vostro patto segreto.Ma è sempre il tuo Lui, il principe azzurro che non cambieresti mai. Quello che ti conforta nei momenti bui, che ti dice "ce la faremo", mentre piagnucoli avvolta dal pessimismo cosmico.
Capisci, all'improvviso, che la convivenza è tutta lì. Basta solo tapparsi il naso e permettergli di mangiare la sua quattro formaggi, senza rompere inutilmente le palle.

Nessun commento:

Posta un commento